Wednesday, November 28, 2007

Who wants a life, anyway

Dopo l'incidente con "Cruel 2B kind" mi è venuto il dubbio che alcuni riferimenti fatti in questi pagine possano non essere evidenti a tutti.

Il titolo per esempio, "Who wants a life, anyway" non è una strizzatina d'occhio al suicidio, come potrebbe pensare chi non se la cava troppo bene con l'inglese, ma un frammento di "Connection", delle Elastica una band che faceva funk insensato e divertente verso la metà degli anni '90.



Monday, November 19, 2007

Gli assassini buoni

Uccidi le tue vittime con la gentilezza: Cruel 2 B Kind.
Sarebbe divertente organizzare una partita in piazza dei Miracoli :)

EDIT: 20-11-07
Qualcuno mi ha gentilmente fatto notare che nell'epoca in cui i giornalisti e i poliziotti hanno scoperto internet (ma non ci hanno ancora capito un cazzo lo stesso) la mia breve frase potrebbe essere facilmente fraintesa, e se a qualcuno venisse la bella idea di tirare fuori una pistola in piazza dei Miracoli rischierei di trovarmi diritto in prima su Repubblica.it: "il pazzo che aveva annunciato la strage con giorni di anticipo sul suo blog".

Già vedo i titoli: "Spari sotto la torre, il folle atto annunciato sul web", con le foto tratte da picasa, di me con la tipica faccia un po' ebete che ti viene quando ti fai le foto da solo.

Allora sarà meglio chiarire, Cruel 2 B Kind è un gioco, si combatte usando come armi immaginarie degli atti di gentilezza. Sarebbe divertente giocarci all'aperto perché è congegnato in modo che i giocatori non sappiano chi sono i loro avversari, e si ritroverebbero ad essere inspiegabilmente gentili con persone che passano per caso di là.

Essere gentili con persone a caso, è questo il bello del gioco, chiaro?